Quale è il miglior hard disk Seagate da comprare in base al sistema operativo? Info, prezzi e recensioni

Prima di capire quale sia il miglior hard disk Seagate da comprare in base al sistema operativo bisognerà fare una breve introduzione.

Il sistema operativo può essere definito come un insieme di programmi che consentono ad altri di funzionare per eseguire un’attività specifica.

Se installiamo un nuovo mouse sul PC, il sistema operativo è responsabile dell’installazione dei driver (programmi) appropriati per farlo funzionare.

Se stiamo lavorando con tre programmi contemporaneamente, il sistema operativo è responsabile della distribuzione della RAM disponibile in modo che tutto possa funzionare bene.
Queste e altre attività vengono eseguite dal sistema operativo e rende ogni attività sul computer così semplice Se dobbiamo caricare i dati dal disco rigido, il sistema operativo si occupa di gestire tale attività

Il sistema operativo ha quindi il compito di creare un collegamento tra l’utente, l’applicazione che stiamo utilizzando e i componenti del computer compreso l’hard disk Seagate nello specifico.

Sistemi operativi per Computer

Per quanto riguarda il sistema operativo utilizzato dai computer, abbiamo Windows come vincitore con oltre il 75% sui dispositivi totali, seguito da IOS e tutte le versioni di LINUX. Ogni sistema ha i suoi vantaggi e svantaggi di cui evidenziamo.

  • Windows è il più diffuso per essere stato uno dei primi ad essere installato nelle case a un prezzo che IOS non aveva. Su quasi tutti i computer è già installato di default. È indubbiamente in sistema operativo più intuitivo. Presenta gli svantaggi delle vulnerabilità, dei prezzi delle licenze e della frammentazione e lascia troppi record non necessari sul disco rigido che rallenta il computer.
  • IOS è ampiamente utilizzato negli Stati Uniti perché ha un buon prezzo. Ha un’interfaccia molto attraente, molto resistente agli attacchi di virus. Il problema è il prezzo dei computer che utilizzano IOS.
  • Linux è gratuito e difficilmente vulnerabile agli attacchi di virus. Il problema è che non ha un’interfaccia utente attraente e non tutti i programmi realizzati per Windows funzionano su LINUX. Questo però piano piano sta cambiando.

Hard disk Seagate: archiviazione dei dati

Esistono diversi modi per memorizzare le informazioni su diversi dispositivi. Il sistema utilizzato è chiamato File System.

Il File System è il modo utilizzato dal sistema operativo per organizzare, manipolare, creare ed eliminare le informazioni sul dispositivo appropriato.

I più importanti sono:

  • FAT32 utilizzato in Windows vecchio
  • NTFS Utilizzato in Windows recente.
  • EXT4 per Linux

Una volta memorizzato, ogni file ha un’estensione che dirà quale programma lo ha creato e quale può aprirlo. Ce ne sono molti e daremo solo alcuni esempi:

  • .zip File compressi
  • File musicale .mp3
  • eseguibile .exe
  • File video .avi, .mpg, divx
  • jpg, .gif, .png, sono esempi di file di immagine
  • .txt testo normale
  • Adobe Reader .pdf
  • .doc, odt dai programmi di videoscrittura
  • html, php utilizzato per i browser

Hard disk Seagate e sistema operativo

La parola Hard Disk deriva dalla composizione dei dischi magnetici che immagazzinano informazioni, che ovviamente sono duri, poiché si basano su una piastra generalmente di alluminio su cui viene depositato un sottile. Seagate è da anni tra i maggiori produttori di dischi rigidi.

  • Lo strato di materiale magnetico. Ce ne possono essere circa 6 o 7 che ruotano tutti in una volta, azionati da un motore a induzione. Su ogni faccia abbiamo una testa, che legge e scrive i dati. Anche queste teste si muovono simultaneamente.
  • La testina si trova all’estremità della piastra e il movimento della piastra insieme al supporto della testina fa sì che qualsiasi parte del disco possa essere letta o scritta da ciascuna delle testine magnetiche.
  • Su ogni braccio ci sono 2 teste, una per leggere la faccia superiore del piatto e un’altra per leggere la faccia inferiore. Se ci sono 4 piatti, abbiamo 8 teste.

Alcuni dati importanti sul disco rigido

Tempo medio di accesso, ricerca e lettura e scrittura. Sono tempi diversi utilizzati per determinati compiti. Ad esempio, per l’accesso, sarebbe il tempo utilizzato per posizionare l’ago (testa) sulla traccia e sul settore desiderati, oppure per il tempo di lettura, sarebbe il tempo utilizzato per leggere una certa quantità di informazioni.

Velocità di rotazione, indica i giri al minuto che le piastre ruotano. Maggiore è la velocità, più veloce è leggere e scrivere dati. Per uno da 7200 rpm abbiamo una velocità lineare nella parte più esterna del disco di circa 120 km / h.

Velocità di trasferimento. È la quantità di dati che possono essere trasferiti dal computer al disco, una volta individuati dalla testina nella traccia e nel settore appropriati. Sugli hard disk allo stato solito questa velocità è molto maggiore.

Cache. Memoria di tipo Flash situata all’interno del disco rigido per gestire il trasferimento dei dati tra il PC e il disco Interfaccia di connessione. Questa può essere IDE / ATA, SATA, USB, Serial Attached SCSI, Firewire.

L’importanza di deframmentare l’hard disk Seagate

Con l’utilizzo dell’hard disk, la scrittura su di esso provoca la frammentazione delle informazioni per il fatto che i file possono aumentare di dimensione. Ad esempio se stiamo scrivendo un libro o se c’è un aggiornamento del programma, ecc, le teste devono cercare le informazioni frammentate in tutto il disco rigido e, di conseguenza, il tempo di accesso aumenta.

Per evitare ciò, esiste un’applicazione dei sistemi operativi che consiste nel de-frammentare, cioè mettere insieme le informazioni del cluster contigue.

Alternativa agli HDD Seagate: i dischi allo stato solido

Un’alternativa ai tradizionali dischi rigidi sono le unità SSD, dall’inglese Solid State Disk. Come per i dischi rigidi tradizionali Seagate è leader anche nella produzione di SSD.

A differenza dei dischi rigidi, gli SSD archiviano i dati su chip di memoria come pen drive o fotocamere digitali. Ecco quali sono le differenze.

Nei dischi rigidi, abbiamo una serie di piatti magnetici che memorizzano i dati. Durante la rotazione, vengono letti o scritti dalle testine su ciascun lato. Se i dati vengono distribuiti su più dischi, il tempo di lettura-scrittura sarà considerevole. Nella SSD Seagate non abbiamo né testine né motore e le informazioni si ottengono più velocemente.

Un disco rigido ha il motore  sempre in funzione. Il motore produce calore ed è necessario un circuito elettronico per controllarne il funzionamento. Nel tempo, il sistema di alimentazione del motore o il motore stesso subiscono guasti che rendono inutilizzabile il disco rigido. Inoltre, sono sensibili agli urti e alle vibrazioni. Questo non è il caso degli SSD.

Il tempo necessario per leggere o scrivere i dati è molto superiore sui tradizionali  dischi rigidi. Gli SSD inoltre non dovranno essere deframmentati.

Per contro però un SSD costa decisamente di più di un hard disk tradizionale ed è oltretutto meno capiente.

Minor consumo di energia. Non utilizzando i motori infatti, il consumo di energia è inferiore, il che lo rende molto conveniente per i dispositivi portatili.

Meno rumore. Senza parti meccaniche, non c’è rumore e nemmeno vibrazioni. Gli SSD infine non  emettono calore, quindi la ventola del PC funziona di meno- La conseguenza è minori vibrazioni, rumore e un minor consumo energetico.

Appassionato di letteratura, poesia e scrittura, dopo anni passati dietro il bancone del proprio pub attualmente lavora come articolista Seo per molti portali sul Web. E’ anche appassionato di tecnologia ed un accanito videogiocatore.

Back to top
menu
harddisktopm.it